Condividi
ralizzato da Exprimo Design

Cosa Fare nelle vicinanze


Arezzo

Arezzo, capoluogo dell'omonima provincia della Regione Toscana, ha raggiunto il suo massimo splendore tra l'XI e il XIV secolo. La città ("Arretium") è stata un importante centro etrusco arroccato tra la Pieve, il Duomo e la fortezza. Tra i personaggi illustri della città possiamo ricordare il Petrarca, Giorgio Vasari e Piero della Francesca. Importanti luoghi da visitare sono la Chiesa di San Domenico con il crocifisso ligneo di Cimabue, la Basilica di San Francesco, Santa Maria delle Grazie con opere di Andrea Della Robbia e la Pieve di S.Maria, la più bella chiesa di Arezzo.


Manifestazioni e fiere

Ogni anno, nella prima settimana di settembre, si svolge la “Fiera del mestolo”, mentre ogni primo sabato e domenica del mese il centro storico della città ospita la “Fiera Antiquaria”, che trova spazio anche nella bella cornice di Piazza Grande. Quest’ultima fa da scenario inoltre alla Giostra del Saracino, che si corre il penultimo sabato di giugno (in notturna) e la prima domenica di settembre (in edizione diurna). L’ultima settimana di agosto si svolge invece un Concorso Corale Polifonico Internazionale dedicato a Guido Monaco.
 


Monumenti e luoghi d’interesse

La Cattedrale, chiesa gotica che ospita fra le tante opere l’affresco della Maddalena di Piero della Francesca; la Chiesa di San Domenico dove è conservato il Crocifisso Ligneo di Cimabue; la Basilica di San Francesco, che mostra al suo interno “La Leggenda della Vera Croce”, uno dei capolavori di Piero della Francesca; la Pieve di Santa Maria, dove è custodito il Busto reliquiario di san Donato, patrono della città; Santa Maria delle Grazie, con opere di Andrea Della Robbia.


Musei e luoghi di pregio

Le Logge del Vasari che incorniciano da un lato Piazza Grande;  l’Anfiteatro Romano e l’annesso Museo Archeologico; la Casa del Petrarca; Casa Vasari; la Casa-Museo “Ivan Bruschi”, ideatore della Fiera Antiquaria; la Fortezza Medicea; Piazza Grande; il Teatro Petrarca.


Parchi e natura ad Arezzo

Il Bosco di Sargiano, si estende all’interno della cinta muraria del Convento di Sargiano; all’interno di questo paradiso si possono fare delle piccole escursioni. Nelle ore buie sono visibili rapaci notturni quali il barbagianni, la civetta e l’allocco.
Il Parco di Lignano, un parco naturale sul Monte Lignano, per chi è più avventuroso.
La Riserva Naturale di Ponte Buriano, che si estende per circa 670 ettari tra i comuni di Arezzo, Civitella Val di Chiana e Laterina.  Questa è caratterizzata da una varia vegetazione boschiva. Sono visibili uccelli acquatici come il cormorano, il falco pescatore e molti altri.


La Valdi Chiana e il Sentiero Della Bonifica

La Val di Chiana, anticamente solcata dal fiume Clanis, oggi è attraversata da due corsi d’acqua: il Chiani che percorre il tratto finale dell’antico corso per gettarsi nel fiume Paglia nei pressi di Orvieto e il Canale Maestro della Chiana. Lungo le sponde di quest’ultimo corre il "Sentiero della Bonifica”, percorribile a piedi o in bicicletta, per piacevoli passeggiate immerse nella natura. L’inizio del suddetto sentiero dista dall’ agriturismo circa 500 mt.